Istituto Mosaico Psicologie

Progetto scuole

alra

Alfredo Rapaggi e Umberto Galimberti al Convegno “Mosaico Psicologie” 2020

 

“La gestione della classe: da problematica a creativa”

Psicodramma e altro

 

Il metodo psicodrammatico, ideato dal dottor Jakob Levi Moreno fin dal 1921, a Vienna, è riconosciuto come il più creativo, divertente ed efficace a livello internazionale.

Noi lo utilizziamo dagli inizi degli anni ’80 e lo abbiamo arricchito nel tempo con la nostra esperienza e con altre tecniche artistiche e interattive.

Attivi nelle scuole come Istituto di psicologia dal 1986, abbiamo collaborato con vari istituti scolastici, portando con successo questo metodo, il migliore per una chiara analisi delle relazioni problematiche e per la possibilità concreta di risolverle.

Questo nostro progetto ha due obiettivi generali:

  1. comprendere le dinamiche relazionali del gruppo classe;
  2. dare indicazioni chiare e pratiche su come risolverle.

In particolare viene focalizzata l’attenzione sulle relazioni più complesse, come eccessiva aggressività, iperattività, bullismo, isolamento, disturbi dell’attenzione.

Obiettivi specifici

  • Utilizzare “il teatro della spontaneità” di Moreno, primo passo del suo metodo, per facilitare la creazione di un gruppo classe coeso e positivo.
  • Usare il sociogramma, secondo passo del suo metodo, per fare una mappa, scientificamente valida, delle relazioni in classe.
  • Intervenire con il terzo passo, il sociodramma, per indicare come si possono risolvere molti problemi riguardanti l’intero gruppo classe, nel caso fosse necessario.
  • Evidenziare come l’utilizzo dei tre metodi ben combinati sia determinante per prevenire i fenomeni di difficoltà relazionale, quali il bullismo, l’iperattività, l’isolamento, il rifiuto, la prepotenza, i disturbi dell’attenzione.

 

Metodologia

La metodologia prevede l’uso di tre tecniche psicodrammatiche di J.L. Moreno: “teatro della spontaneità”, “ sociogramma”, “sociodramma” e altro.

In particolare:

-      La teoria della personalità di Rapaggi, che studia le tendenze relazionali naturali, introversione ed estroversione, e suggerisce come quelle di ogni persona possono essere rispettate dall’ambiente, per formare una personalità equilibrata.

-      La psicodinamica di Freud, che rivela, tra l’altro, il ruolo dell’inconscio nel linguaggio non verbale.

-      Le teorie bioenergetiche di Lowen, che postulano come il corpo accumuli le tensioni dovute a conflitti intrapsichici e soprattutto propone come superarle.

-      Il pensiero di Moreno, che si riferisce all’efficacia dell’azione sulla scena e della sua elaborazione, per rivelare e risolvere problemi tipici dei gruppi.

 

Il team

E’ formato da psicologi e psicoterapeuti, specializzati in Psicodramma Analitico Integrato ed è supervisionato dal dr. Rapaggi.

 

Articolazione del progetto

Le attività sono proposte a cadenza settimanale.

Gli incontri, 5, hanno la durata di un’ora e trenta minuti.

Durante gli incontri è prevista la presenza di un’esperta che aiuterà le insegnanti a “leggere” il significato delle varie attività svolte.

E’ possibile, su richiesta dei genitori, prevedere incontri individuali di restituzione sulle attività svolte, presso la sede del centro “Mosaico Psicologie”.

 

Programma

  • I Incontro

Conoscenza del gruppo classe.

Analisi del clima attraverso sociogrammi e giochi di reciproca conoscenza.

  • II Incontro

Studio delle dinamiche relazionali attraverso narrazione e drammatizzazione di storie in piccoli gruppi.

  • III Incontro

Sessioni di sociodramma sui principali nodi relazionali emersi nel gruppo classe.

  • IV Incontro

Sessioni di sociodramma sui principali nodi relazionali emersi nel gruppo classe.

  • V Incontro

Sessioni di sociodramma sui principali nodi relazionali emersi nel gruppo classe.

  • Incontro di restituzione agli insegnanti sulle attività svolte.

 

Il curriculum del dr. Alfredo Rapaggi è visibile sul sito https://www.psicanalista.info

Il testo del progetto è di proprietà scientifica del dr. Rapaggi e non può essere divulgato nemmeno parzialmente, salvo suo consenso.